Manutenzione Lavelli

Prodotti per la pulizia targati PLADOS-TELMA

Da oggi Plados-Telma propone una linea di detergenti studiati appositamente per la cura dei lavelli in materiale composito. BRILLCARE è un detergente per uso quotidiano, EXTRACARE è un detergente disincrostante per lo sporco più ostinato.

BRILLCARE

BRILLCARE è un detergente a base d’acqua, formulato con materiali di derivazione vegetale velocemente biodegradabili e riconosciuti e certificati ECOLABEL. È ideale per la pulizia quotidiana dei lavelli Plados-Telma e di tutte le superfici lavabili della cucina. La formulazione conferisce un’ottima detergenza con una semplice applicazione; BRILLCARE rispetta le superfici e non lascia aloni.

Qualità primarie:

  • Buon potere sgrassante 
  • Lascia un gradevole profumo
  • Ecofriendly

CAMPI D’USO:

  • Pulizia dei lavelli in materiale composito e delle superfici lavabili della cucina

EXTRACARE

EXTRACARE è un detergente disincrostante a base d’acqua per le pulizie straordinarie. Attivo contro lo sporco più ostinato, è stato studiato per non danneggiare la lucentezza dei lavelli in materiale composito. Grazie alla sua formulazione densa, è indicato anche per l’applicazione in verticale. Il prodotto, per le sue caratteristiche, asciuga molto lentamente, permettendo agli agenti attivi contenuti nella miscela di reagire per il maggior tempo possibile. È molto facile da applicare e non lascia aloni.

Qualità primarie:

  • Facile applicazione anche in verticale
  • Delicato sui materiali sensibili agli acidi
  • Attivo contro lo sporco ostinato

Campi d'uso:

  • Pulizia dei lavelli in materiale composito e delle superfici lavabili della cucina

TERRA BIANCA

TERRA BIANCA è un detergente in pasta, antibatterico e non abrasivo che lucida e protegge tutte le superfici anche le più delicate. La confezione contiene una doppia spugna, con un lato soffice (bianco) e un lato abrasivo (azzurro). Pulisce e sgrassa le superfici della cucina, compreso il lavello, con una gradevole fragranza al limone.

 

                                                          



CONSIGLI PRATICI PER LA CURA E LA MANUTENZIONE DEL LAVELLO


• Evitare di appoggiare sulla superficie del lavello pentole o altri corpi caldi che superino i 280°C (ATTENZIONE! Il fondo di una pentola appena tolta dal fuoco raggiunge temperature di oltre 600°C).
• Pentole o corpi molto caldi vanno assolutamente appoggiati su idonei sottopentola (in legno, gomma, ecc.). Evitare anche al lavello eccessivi shock termici causati dalla contemporanea azione di corpi molto caldi e di corpi molto freddi.
• Non usare il lavello come tagliere; si utilizzi invece il tagliere in legno iroko o in polietilene che può essere acquistato in abbinamento al lavello.
• L’uso di cestelli in filo o di vaschette in policarbonato, che possono essere anch’essi acquistati in abbinamento al lavello, può ridurre i rischi di danni accidentali.
• Non usare per la pulizia detersivi o sostanze abrasive o spugnette di acciaio perché potrebbero graffiare la superficie del lavello rendendola più vulnerabile alle macchie.
• La caduta da una certa altezza di corpi pesanti o appuntiti può danneggiare la superficie del lavello.
• Eventuali scalfitture o scheggiature che si dovessero verificare sulla superficie del lavello possono essere eliminate con carta abrasiva e lucidando con del Polish.
ATTENZIONE! Non versare nel lavello alcool, benzina, trielina, acetone e solventi in genere poiché possono aggredire la struttura chimica del lavello in modo irreparabile.



ALTRE ISTRUZIONI UTILI PER LA PULIZIA DEL LAVELLO

• Pulire regolarmente il lavello dopo ogni utilizzo con acqua tiepida utilizzando un detergente liquido ed un panno morbido.
Le macchie quotidiane vanno tolte immediatamente.
• Polveri o creme per la pulizia leggermente abrasive vanno evitate, così come detergenti aggressivi.
• Detergenti abrasivi possono essere impiegati, e sempre con molta cautela, solo in casi eccezionali come quando si debba asportare la macchia lasciata da una sigaretta accesa.
• Macchie causate da cibi o liquidi fortemente tingenti come the, caffè e succhi di frutta debbono essere subito eliminate con acqua molto calda ed un detergente.
• Macchie particolari quali quelle provocate da china, inchiostro, colori ad olio, ecc. vanno subito eliminate.
Se la rimozione risulta difficile utilizzare un panno imbevuto da alcool.
• Per macchie organiche particolarmente ostinate si consiglia di lasciare nel lavello per tutta la notte una soluzione di detergente biologico (varechina) o can­deggina (tipo ACE) ben diluita. Al mattino risciacquare con acqua tiepida ed un panno morbido.
• Striature metalliche causate dal contatto con pentole o posate vanno eliminate con un panno o con una spugna e con un detergente liquido.
• Nell’uso quotidiano si forma, soprattutto sul fondo delle vasche, uno strato di calcare via via sempre più spesso.
- Questo strato di calcare risulta molto poroso ed assorbente e quindi facilmente macchiabile.
- La presenza di eventuali macchie sul fondo delle vasche è attribuibile a questo accumulo di calcare la cui formazione va assolutamente evitata decalcificando almeno un paio di volte la settimana il lavello.

   

© 2014 PLADOS S.p.A. - P.IVA 01099630434 - e-mail: [email protected]

© 2014 Delta S.r.l.  - P.IVA 01298130434 - e-mail: [email protected]

JoomShaper